15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://justsarablog.com 200 true 0
theme-sticky-logo-alt

{:en}Confession of a Fashion Blogger – Part one{:}{:it}Confessioni di una Fashion Blogger – Parte prima{:}

{:en}

Now, after reflecting a bit, I decided to publish this post. I’m honest I didn’t know whether or not to do it, if it was right or if it was better to keep things so intimate for me. But in the end I thought that given the emotion that it was for me, it will also be for you, my followers, my friends, or people who know me with this post for the first time, or for those who doing a search on the internet to see if it is normal or not to feel certain emotions and want to compare the discovery of a pregnancy, see my post and somehow could help. I’ll tell you about the most incredible experience of my life, those things that you don’t know what they mean until you feel them on your skin. It was December 13, a very beautiful day since I was a little girl because in Bergamo, the country from which I come, is a holiday considered as Christmas, where the Saint came with her donkey to give gifts to children, so for me since I was a child has always been a special day. And now it will be even more so for ever, having received the most beautiful gift! December 13th is the special day on which I had the confirmation of being pregnant, but in the previous days, at least five, I was already thinking a lot about it. It wasn’t like me to be so late for so many days but I was afraid to take the test for fear of seeing the test negative. I had hoped for it so much and for so many times that I was deluding myself even for a couple of days of late menstruation. But not even the time to do the test that then came, and most of the months came even earlier. It’s been more than a year since I felt ready and I wanted to become a mother. But conception was not as easy as for many other couples, which led me to take ovulation tests to see when it was the best time to be able to conceive but despite all the precautions of the case nothing. I even started a fertility test to see if everything was ok, then I stopped because really expensive procedures in New York, since the insurance that kind of test would not have covered them. And then it happens that even though you want it so much, you stop thinking about it. Everybody said that when I stopped thinking about it he’d come alone but I never believed it. But it was just like that! In the period when I had other thoughts, the move from New York to Miami, the organization of everything, the search for a new home, we start all over again, right there, the last night in this city that was too hectic for two who would have liked to form a family, New York has brought us well. I will never stop thinking about it and thinking of New York as the city that, although it was not our right place to live, gave us a wonderful gift. The fact is that we arrive in Miami, in the new house on November 20th and not even a month after the unexpected news. The thing that makes me laugh thinking about it now is that a few days earlier I worked at an art fair like Catering and my colleague to get more sweets to eat was joking about giving something sweet to the girl who is pregnant! And I laughed about it without taking the thought seriously, not even half the time, because despite being a few days late, I had all the exact pains that came to me when I got the cycle, back pain, leg pain, swollen and aching belly in the same place as when I had my things. So much so that I also put on the tampon for days. I waited about 6/7 days late before deciding to take the test, but already three or four days before I began to think about it and hope for it so much that I still remember, the day before, I made a joke to my husband that I could not bring heavy things that I could be pregnant and he smiled and said that we would talk about it when and if I was and that for now I could even bring the cardboard that would not hurt me! When I think about it, I smile because I didn’t believe it and he didn’t believe it! Anyway, it’s been days since I wanted to do the test but I wanted to wait because I was afraid of the bad news, that is, of not being so for the umpteenth time. But on the 13th I got up with a thought and it was: “Sara you’re hurting yourself more so because now you hope without being sure if the test is negative or positive at least stop deluding yourself and do the test, badly, you know that you will soon get! Then I get up and go to the bathroom and there I already had a package of ovulation and pregnancy tests that I had taken in the period when I wanted to have targeted relationships. I read that they had expired a few months ago but I said to myself let’s try to make 2/3 of them and see what result they give if they do not even work I throw them away and I go to buy one at the pharmacy. I do the first and even before he could see the result I do the second and finished the second the first had already given his slight results: Two lines but a bit faded then I also did the third and fourth and they all had two lines and from there I had only one doubt! And it was an emotion that took you from inside, I didn’t feel the same from that exact moment. I couldn’t wait to give the news to my husband. I thought about how he would take it because he was super convinced of the arrival of the redheads from all the pains I had and had shared with him! And then I take Alby and go to the pharmacy in front of our house and buy pacifiers, I was attracted immediately by fuchsia pacifiers or something like that, but of course not to bring bad luck I take a guy unisex and go home. I let my husband finish taking a shower and when he comes to the kitchen for coffee I give them the package saying: “a surprise for you”. He already thought that he hadn’t taken anything from me, we’re already getting gifts.
few but then in Santa Lucia we never made them, opens and only then confesses to me that he looked and thought they were keys for the computer being he a “nerd”. When he realizes he has a lost face, and he just says to me: “Really? Are you pregnant? “I’ve never seen him bleach like that! That’s when wonder and fear assails you. Any parent is attacked even by those like us who wanted and could have expected it, especially those who happen by chance. I can’t imagine. However, I show him the 4 tests done but he who is more precise wanted to make me buy a new one that did not come from a transatlantic trip from Italy to the States (he was also right! ;)) so I return to the pharmacy and do the test again quite quiet of the result he would give me, and it was easier because there were two of us waiting. And so we knew about you! He has been in shock for days and I think that even now he does not know what to expect even if he then took the place of happiness, for a woman carrying it in her lap I think it is a bit ‘easier to achieve even if it is not entirely so for me. Now the thoughts are that I hope that we will be good parents and that it will grow healthy and with values that I will try in every way to convey them. And of course, to know definitely the sex!!!!!!!! I can’t wait! I feel my life already centered on him/her and it’s beautiful!

{:}{:it}

Ora dopo aver riflettuto un po’ ho deciso di pubblicare questo post. Sono sincera non sapevo se farlo oppure no, se fosse giusto o se fosse stato meglio tenere cose così intime per me. Ma alla fine ho pensato che data l’emozione che è stata per me, lo sarà anche per voi mie seguaci, mie amiche, o persone che mi conoscono con questo post per la prima volta, o per chi facendo una ricerca su internet per vedere se è normale oppure no provare certe emozioni e volersi confrontare sulla scoperta di una gravidanza, vedesse il mio post e in qualche modo potesse aiutarla. Vi racconto l’esperienza più incredibile della mia vita, quelle cose che finché non le provi sulla tua pelle non sai cosa vogliono dire. Era il 13 dicembre, tra l’altro un giorno molto bello fin da quando ero piccolina perché a Bergamo, il paese dal quale vengo, è una festività considerata come il Natale, dove la Santa veniva con il suo asinello a consegnare doni ai bambini, quindi per me fin da piccola è sempre stato un giorno speciale. E ora lo sarà per sempre ancora di più avendo ricevuto il dono più bello! Il 13 dicembre è il giorno speciale nel quale ho avuto la conferma di essere incinta, ma nei giorni precedenti, almeno cinque, ci pensavo già moltissimo. Non era da me essere in ritardo di tanti giorni ma avevo paura a fare il test per paura di vedere il test negativo. Ci avevo sperato così tanto e per così tante volte che mi illudevo anche per un paio di giorni di ritardo delle mestruazioni. Ma neanche il tempo di fare il test che poi arrivavano, e la maggior parte dei mesi arrivavano anche prima. È più di un anno che mi sentivo pronta e avrei voluto diventare mamma. Ma il concepimento non è stato così facile come per tante altre coppie, ciò mi ha portata a prendere dei test di ovulazione per vedere quando fosse stato il momento migliore per riuscire a concepire ma nonostante tutte le accortezze del caso nulla. Ho addirittura iniziato un percorso di test di fertilità per verificare se tutto fosse apposto, poi stoppati perché procedure veramente costose a New York, dato che l’assicurazione quel genere di test non li avrebbe coperti. E poi succede che nonostante lo vuoi tanto, tanto smetti di pensarci. Tutti dicevano che quando avessi smesso di pensarci poi sarebbe arrivato da solo ma io non ci ho mai creduto. E invece è stato proprio così! Nel periodo in cui avevo altri pensieri, il trasferimento da New York a Miami l’organizzazione del tutto, il cercare una nuova casa, si ricomincia tutto daccapo, proprio lì, l ultima sera in questa città che era tropo frenetica per due che avrebbero voluto formarsi una famiglia, proprio New York ci ha portato bene. Non smetterò mai di pensarci e di pensare a New York come la città che nonostante non fosse il nostro posto giusto per vivere, ci ha donato un regalo magnifico. Fatto sta che arriviamo a Miami, nella casa nuova il 20 di Novembre e neanche un mese dopo l’inaspettata notizia. La cosa che mi fa ridere a pensarci adesso è che pochi giorni prima ho lavorato ad una fiera dell’arte come Catering e il mio collega per farmi dare più dolci da mangiare scherzava dicendo di dare qualcosa di dolce per la ragazza che è incinta! E io ci ridevo sopra senza prendere sul serio il pensiero manco mezza volta, questo perché nonostante ero in ritardo di qualche giorno, avevo tutti i dolori esatti che mi venivano quando mi arrivava il ciclo, dolore di schiena, gambe, pancia gonfia e dolorante nello stesso punto di quando avevo le mie cose. Tanto che ho messo anche l’assorbente per giorni. Ho aspettato circa 6/7 giorni di ritardo prima di decidermi a fare il test, ma già un tre/quattro giorni prima ho cominciato a pensarci e sperarci talmente che ricordo ancora, il giorno prima, ho fatto una battuta a mio marito sul fatto che non potessi portare cose pesanti che potevo essere incinta e lui sorrise e rispose che ne avremmo parlato quando e se la fossi stata e che per ora potevo pure portare il cartone che non mi avrebbe fatto male! A pensarci mi viene da sorridere perché non ci credevo io e non ci credeva lui! Comunque era giorni che avrei voluto fare il test ma volevo aspettare perché avevo paura della brutta notizia cioè del non esserlo per l’ennesima volta. Ma il 13 mi sono alzata con un pensiero ed era: “Sara ti stai facendo più male così perché ora speri senza avere la certezza se il test è negativo o positivo almeno smetti di illuderti e fai il test, mal che vada, sai che a breve ti arriveranno! Allora mi alzo e vado in bagno e lì avevo già un pacchetto di test di ovulazione e di gravidanza che avevo preso nel periodo in cui volevo avere rapporti mirati. Leggo che erano scaduti da un po’ di mesi ma mi sono detta proviamo a farne 2/3 e vediamo che risultato danno se non funzionano neanche li butto e vado a comprarne uno in farmacia. Faccio il primo e ancora prima che potesse vedersi il risultato faccio il secondo e finito il secondo il primo aveva già dato il suo tenue risultato: due linee ma un po’ sbiadite allora ho fatto anche il terzo e il quarto e tutti avevano due linee e da lì nn ho più avuto un solo dubbio! Ed e stata un emozione che ti prendere da dentro, non mi sentivo più la stessa da quel esatto istante. Non vedevo l’ora di dare la notizia a mio marito. Pensavo a come l’avrebbe presa dato che era super convinto dell’arrivo delle rosse da tutti i dolori che avevo e che avevo condiviso con lui! E allora prendo Alby e vado alla farmacia di fronte a casa nostra e compro dei ciucci, ero attratta subito da ciucci fucsia o una cosa del genere, ma ovviamente per nn portare sfortuna prendo un tipo unisex e torno a casa. Lascio finire di fare la doccia a mio marito e quando viene in cucina per il caffè li do il pacchettino dicendoli: “una sorpresa per te”. Lui pensava già che non mi aveva preso nulla, di regali già ce ne facciamo
pochi ma poi a Santa Lucia non c’è li siamo mai fatti, apre e solo dopo mi confessa che guardava e pensava fossero delle chiavette per il computer essendo lui un “nerd”. Quando poi capisce ha la faccia persa, e mi dice solo: “Davvero? Sei incinta?”Non L’ho mai visto sbiancare così! In quel momento lo stupore e la paura ti assale. Assale qualsiasi genitore anche chi come noi cercava e voleva e poteva aspettarselo figurati a chi proprio capita per caso. Non riesco ad immaginare. Comunque gli faccio vedere i 4 test fatti ma lui che è più precisino ha voluto farmene comprare uno nuovo che non venisse da un viaggio transatlantico dall’Italia agli States (aveva anche ragione! ;)) così ritorno alla farmacia e rifaccio il test abbastanza tranquilla del risultato che mi avrebbe dato, e li era più semplice perché eravamo in due ad aspettare. E così abbiamo saputo di te! Lui è rimasto in stato di shock per giorni e credo che ancora adesso non sa bene cosa potersi aspettare anche se poi ha preso posto la felicità, per una donna portandolo in grembo credo sia un po’ più semplice realizzare anche se non lo è del tutto anche per me. Ora i pensieri sono che spero che saremo dei bravi genitori e che cresca sano e con dei valori che cercherò in tutti i modi di trasmetterli. E ovviamente sapere definitivamente il sesso!!!!!!! Non vedo l’ora! Sento la mia vita già incentrata su di lui/lei ed è bellissimo!

parte prima

{:}
Previous Post
{:en}LuLaRoe Pleated black skirt – Multipurpose!{:}{:it}Gonna plissettata nera LuLaRoe – Ultra versatile!{:}
Next Post
{:en}You want to take the dog to the States, but you don’t want to put it in the cargo area? Luckily there’s Curnard, the cruise for you and your dog!{:}{:it}Vuoi portare il cane negli Stati Uniti, ma non vuoi metterlo nella stiva dell’aereo? Per fortuna c’è Curnard, la crociera per te e il tuo cane!{:}